Vista

E' il computer il nemico da sconfiggere?

Questo è ciò che comunemente pensano per persone che lavorano in ufficio ed utilizzano, regolarmente, videoterminali e computer... pensano loro, appunto. "Da quando al lavoro sono ad una scrivania ed uso il computer da mattina a sera, la mia vista è peggiorata ed ho sempre gli occhi arrossati, che pure mi fanno male..."
Vi riconoscete in questo pensiero?

Se si, siete in errore, come la maggior parte di chi lavora in ufficio.
Non è tanto il computer a danneggiare la vista, quanto il nostro "modo errato" di usare la vista davanti ad un computer.

Considerate il vostro videoterminale alla stregua di un catalizzatore. Se già utilizzate il vostro sistema visivo in modo scorretto, il computer non farà altro che esasperare la vostra difficoltà... portandovi poi erroneamente a farvi credere che sla "lui" il responsabile delle vostre difficoltà visive.

Facciamo però un passo indietro per meglio chiarire il concetto.
Già il fatto di "essere seduti" tutto il giorno ad una scrivania, è innaturale (vedi sezione Postura). Se poi a questa condizione artificiale e forzata, aggiungete il dover guardare dentro ad un monitor consecutivamente per diverso tempo, la frittata è fatta... si torna a casa con una vista peggiorata, indolenzimenti agli occhi, stanchezza eccessiva, secchezza oculare, ecc. ecc.
Ciò sarà dipeso però solo dal fatto che state usando il vostro sistema visivo in modo scorretto... per ciò che Natura prevede per lo meno.

Quando le cose si usano correttamente, si adattando da sole alle condizione esterne.
Non facciamo nulla per aumentare i battiti del nostro cuore se passiamo da una passeggiata ed una breve corsa; tutto avviene in automatico.
Così dovrebbe accadere anche per la vista, quando ci traferiamo da un ambiente esterno dove stavamo passeggiando con il nostro partner ad esempio, ad uno interno davanti al monitor di un computer...

Dovrebbe essere per noi naturale sollevare lo sguardo con regolarità dal nostro monitor e mettere a fuoco qualcosa lontano da noi. Dovrebbe essere naturale sbattere le palpebre con una maggiore frequenza di prima. Dovrebbe essere naturale mantenere il campo visivo aperto e la consapevolezza che si vede meglio al centro di ciò che stiamo guardando... ma esiste sempre una periferia meno nitida attorno a noi dove avvengono una serie di piccole/grandi cose. Dovrebbe essere naturale chiudere gli occhi per qualche secondo ogni cinque, dieci, minuti. Dovrebbe addirittura essere naturale, e dovremmo potene avvertire il bisogno, fare qualche minuto di Palming (pratica base del metodo Bates) ogni tanto durante il lavoro.
Dovrebbe... appunto, ma il problema sta nel fatto che così sarebbe se tutto funzionasse bene nella vostra vista.
Diversamente da così, come quasi sempre è, "la colpa diventa del computer".

Con i nostri corsi Seat&Sight ™ imparerai proprio questo: far funzionare il tuo intero sistema visivo in modo corretto... per come Natura ha previsto.

Impara questo. Vedrai poi che il tuo computer non sarà più il nemico da abbattere, perchè la tua vista non sarà più sotto attacco come credevi prima.